Lo scorso 08 maggio 2021 si è svolta l'Assemblea Ordinaria dei Soci del CAV - Mola di Bari ODV convocata, ai sensi del vigente Statuto Sociale, per l'approvazione del Rendiconto 2020 e del Previsionale 2021; Tra i punti salienti e meno tecnici vi è la "Relazione del Presidente" che ha il compito di fare sintesi dell'anno trascorso e tracciare le linee guida per l'anno sociale successivo, seguendo, inoltre, le indicazioni del Consiglio Direttivo. Di seguito viene riportato il contenuto integrale della relazione tenuta e approvata all'unanimità dai Soci.


Carissimi soci,

quest’anno, diversamente dagli altri anni, più che fare il sunto di quanto accaduto nel corso di questo anno sociale 2020 e indicare prospettive per l’anno sociale 2021, voglio condividere alcune riflessioni che il momento attuale c’impone.

Quello di oggi è il primo Bilancio che approviamo a seguito dell’assemblea elettiva chiamata a nominare il nuovo Consiglio Direttivo e che dà formalmente inizio a questo mio secondo mandato come Presidente. Per l’enorme fiducia che mi avete accordato vi ringrazio davvero di cuore.

Il momento delle “elezioni” del Direttivo, le prime elezioni che questa associazione ha tenuto dal momento della sua costituzione nel 2017, e soprattutto attraverso gli incontri che abbiamo fatto in preparazione a queste, ci siamo esercitati e abbiamo imparato a “sognare insieme”. Già in questi mesi, dopo aver condiviso il metodo, abbiamo potuto avviare una serie di progettualità tali da rendere già attuabili i nostri obiettivi. Abbiamo sognato e disegnato il futuro della nostra “CASA”, di come vogliamo portare avanti la nostra missione e come, sempre insieme, vogliamo porre al centro di ogni nostra azione il bene comune inteso come servizio incondizionato nella tutela della Vita. 

Un anno, il 2020, che ha visto implementare il nostro impegno sociale in maniera esponenziale: dall’avvio della pandemia da Covid-19 non ci siamo fermati neppure un secondo e, da subito, abbiamo compreso quanto stare accanto agli ultimi fosse un’urgenza non derogabile ad alcuno. Mentre molte realtà, anche enti socio – assistenziali del nostro territorio, hanno dovuto chiudere, con coraggio, le volontarie del CAV hanno continuato ad offrire assistenza e sostengo a tutti gli utenti che si sono rivolti alla nostra associazione. È sempre stato garantito ogni servizio e, con spirito di adattamento impensabile, ciascuno ha dovuto abilitarsi a nuove competenze digitali perché gli altri avevano comunque bisogno di noi.

I numeri di questa pandemia sono negli atti delle assistenze che nel 2020 sono triplicate rispetto al passato. Sempre nuove e svariate richieste sono giunte e nessuna è andata persa o non ha trovato accoglimento. Nessuna persona è tornata a casa senza trovare da parte vostra una carezza di consolazione.

La nostra “CASA” - Associazione è divenuta sempre più luogo di rifugio, consolazione, assistenza, silenzio operoso, ma soprattutto amore. Amore che, come direbbe San Paolo, è paziente, è benigno; non è invidioso, non si vanta, non si gonfia, non manca di rispetto, non cerca il suo interesse, non si adira, non tiene conto del male ricevuto, non gode dell'ingiustizia, ma si compiace della verità.

Perché in questa brevissima relazione quest’anno non parlo di numeri, iniziative e risultati, elementi che restano sullo sfondo e che sono sotto gli occhi di tutti? Perché voglio indicare, a me in primis e a tutti noi, una meta alta e altra, che non è verificabile coi dati: noi, qui, siamo e vogliamo essere gente felice perché ci sentiamo amati dalla Vita e vogliamo restituire parte di quell’amore riversato in noi.

Vogliamo, anche in questo tempo di prova a causa della Pandemia, cantare la bellezza della Vita, tenere fisso lo sguardo sulle cose autentiche e impegnarci perché nessuno resti solo.

Grazie a tutti i Soci e i Volontari del Centro di Aiuto alla Vita – Mola di Bari ODV per quello che fate ma soprattutto per quello che siete. 

Giovanni Gallo - Presidente CAV Mola di Bari ODV

 

Maggio 2021 - Gruppo CAV Mola di Bari ODV